Descrizione immagine

Le vostre lettere 


2011

AZA: Carissima! Grazie! Quanto entusiasmo traspare dalle tue parole, seppure i tempi siano cosi difficili e il futuro più che mai incerto! Sì, il Natale è un momento grande, ricco e carico di spiritualità ed è bello condividere pensieri alti! Spero di vederti presto per un saluto.

FAMIGLIA MELILLO: La ringraziamo per gli auguri inviatici, che ricambiamo e per le belle meditazioni che c’invia: sono piene di entusiasmo e di calore di Dio. Le gradiamo moltissimo perché è un modo bello che ci aiuta a non dimenticarci del Signore negli affanni di tutti i giorni. Gesù Bambino la benedica e la illumini con la luce del Suo Volto. 

IMMACOLATA: Grazie, Suor Lina, per il tuo sì a Gesù e al prossimo. Il Dio Bambino ti colmi di gioia, di pace e salute. Tu vai irradiando luce nelle menti e pace nei cuori tribolati. Grazie di cuore, è stata una grazia per me conoscerti.   

SORELLE CLAUSTRALI DI BETLEM: Carissima Suor Lina, lasciamoci stupire ancora una volta dal Signore che viene e con gioia contempliamo il Mistero che si compie per la nostra salvezza:  “DIO CHE VIENE A NOI NELLA SUA UMILTA’’. 

ANDREA: Ciao, Suor Lina, scusa il ritardo nel farti gli auguri di un buon e sereno Natale, oramai passato da qualche minuto, però penso che chi ha l'amore nel cuore, il Santo Natale lo vive tutti i giorni e questa è cosa che a te accade. ogni giorno. Auguri, quindi per un 2012 migliore del miglior anno che ti ha reso felice e che lo sia anche per l’intera l'umanità. 

ANNA MARIA: Ciao, Suor Lina, con L'occasione del S. Natale approfitto per farti gli auguri di pace e serenità, preghiera e offerta per tutto il mondo. Grazie per la gioia che porti nei nostri cuori, la pace e la speranza. Voglio offrire la mia sofferenza per la conversione dei giovani che mi stanno tanto a cuore e per le vocazioni. Vorrei portare a tutti  i miei ammalati Sacerdoti che assisto, un mondo di gioia e di felicità. Il Signore ci ama, Lui ci sorride in ogni difficoltà. Grazie di esistere. 

SALVATORE: Carissima Suor Lina, le tue meditazioni sono meravigliose, toccano veramente il profondo del cuore attraverso lo Spirito Santo che agisce in te e ti usa come strumento per evangelizzare. Sei una suora speciale, te lo dico con tutto il cuore e ti ringrazio di esistere. Sai, a  causa del lavoro non ho avuto tempo per dedicarti quelle due ore che mi avevi chiesto per aiutarti il sabato mattina. Appena posso lo farò volentieri. Sto condividendo con miei fratelli e sorelle l'incontro che ho avuto con te, dando la preghiera dell'Atto d'Amore che tu mi hai dato. Sai erano molto incuriositi e molto attenti a quello che dicevo. Non so se riusciremo ad incontrarci prima di Natale, ma voglio farti gli auguri perché possa essere per te e per voi, Suore Marcelline, un  Natale ricco di serenità, pace, amore e gioia. A te,  in particolare, auguro  tante luce divina per portare a termine il compito che hai.  

ALESSANDRA: Ciao, cara Suor Lina, non ti ho mai detto che la mia mamma si chiama Lina. Mi trovo in sala operatoria, sono le 23.45 e in un momento di riposo il mio pensiero va a te. Pensare a te mi tiene vicina al Signore, non so perché ma il tuo pensiero mi dà serenità. Non capisco perché il Signore tarda a rispondere alle mie preghiere,  tuttavia sono sicura che Lui mi risponderà, Lui è nel mio cuore e io Lo amo! Tu mi hai insegnato ad amare e a parlare con Lui e oggi, per me, pregare è un momento di pace e di comunione con Dio. Ti voglio bene Suor Lina e ho bisogno di te prima dell'incontro di giorno 17. Ho bisogno che il tuo cuore mi parli ancora, a presto!

 

CARMELO: Cara Suor Lina, il succedersi degli eventi catastrofici, le guerre ovunque, lo scatenarsi dell'odio e dell'egoismo dei potenti della terra per accaparrarsi le ricchezze, sta diventando sempre più frequente e all’ordine del giorno. E allora comprendo sempre di più che il compito che il Signore ti ha affidato è sempre più esigente, attuale e di vitale importanza per mantenere attiva la Misericordia di Dio sul mondo. Ringrazio il Signore per avermi affiancato a te e poter contribuire a darti coraggio, forza, e gioia in quel che fai per il mondo e per Dio. Io, piccola anima riparatrice, ti sostengo con la preghiera ed anche con la diffusione, in tutti i modi e i mezzi, affinché il progetto delle Anime Riparatrici si allarghi a chiunque il Signore sceglie e chiama per la riparazione. L’arma potente della preghiera riparatrice dell’Atto d'Amore, che costantemente offro al Signore sin dal mattino e soprattutto nell'Eucarestia, mi dà la certezza e penso lo sia anche per tutte le anime riparatrici, di essere ascoltato da Dio. Grazie per i consigli, i suggerimenti, le correzioni che mi dai durante le telefonate: ho la certezza che parli per bocca del Signore, perché lo sperimento nel cammino spirituale che sto facendo. Dio ci vuole sempre più perfetti. Sia lode e gloria alla Santissima Trinità.

 

AZA: Carissima Lina, grazie! Ovunque io sia, Cina, Egitto, Germania, puntuale mi raggiungi col tuo paziente insegnamento, promemoria, invito a far meglio con la tua accorata e instancabile preghiera! Grazie, sei davvero preziosa e vicina. Hai ragione, bisogna prepararsi al Natale (Meditazione "Essere santi è possibile" Avvento 2011) e con l'Avvento dovremmo fare di più e meglio, anche con qualche piccolo gesto quotidiano, come suggerisci. Lo farò. Grazie della tua presenza e della tua preghiera. Non stancarti mai! Ti abbraccio e conto di vederti presto.  

 

PATRIZIA:  Ho diffuso le immaginette dell’Atto d’Amore, persino il mio Sacerdote è rimasto colpito da questo modo di pregare… di offerta del proprio dolore per gli altri… Ne ho date diverse anche a lui in modo che possa passarle a chi gli si rivolge nell'afflizione… Non dimenticarmi nelle tue preghiere così come io chiedo al Signore di benedirti per la tua bontà e per l'amore che hai per tutti.

 

SUOR MARIA ESTER: Carissima Suor Lina, la tua parola scritta per ispirazione Divina ci prepara ad entrare nel “Mistero dell’Incarnazione del Verbo”. Vivere più intimamente la vita di Cristo ci esorta a dimenticare tutto quanto ci turba del passato; e ci aiuta a riprendere con più slancio e generosità la vita di ogni giorno, sia nella gioia che nei dolori, nella sicurezza che Dio è sempre vicino e ci sosterrà con la Sua Grazia. Grazie di tutto il bene che ci offri. Prega sempre per me, perché sia vera testimone dell’Amore Misericordioso di Cristo ai miei fratelli sofferenti e a quanti incontrerò sul mio cammino. Con affetto, in Cristo Gesù.  

 

SUOR PIERANGELA: Ho ricevuto il pacco prezioso con il ricco contenuto delle immagini della preghiera dell’Atto d’Amore e di riparazione con le sue meditazioni. Grazie! In un mondo che corre e cambia, non sempre in bene, la bontà misericordiosa di Dio suscita anime generose che avendo a cura l’onore del Signore e la salvezza dei fratelli si spendono per gli altri! E lei, Suor Lina, è un dono meraviglioso; grande è il bene che semina. Solo in Paradiso scoprirà tutte le anime salvate tramite il suo apostolato prezioso. Anch’io ho iniziato ad invocare il Signore con questo Atto d’Amore. Affettuosi saluti in unione di preghiera. 

 

ANNA MARIA BEATRICE: Grazie di cuore per la meditazione che mi hai donato. (Meditazione "Essere santi è possibile" Avvento 2011). Condivido appieno ogni tua parola e la sento come fuoco che arde nel mio cuore. Mi incoraggi sempre e sfami la mia spiritualità. Lo spirito ha bisogno di mangiare per proseguire; ha bisogno del coraggio per affrontare le tempeste della vita; ha bisogno della SPERANZA per essere luce e forza per gli altri, oltre che per se stessi. 

 

ROSALIA: Carissima Suor Lina, vorrei che anche il mio cammino diventasse “una missione d’amore” e spero d’impegnarmi con tutta me stessa affinché il Signore “illumini il mio e l’altrui sentiero”. È vero che chi ama educa. Io ho amato la mia famiglia e i miei alunni. Adesso mi sembra di raccogliere perché sento il Signore che è vicino a me, mi dà luce anche nello scriverti, incontrare te attraverso lo scritto è per me come incontrare Gesù. Belle sono le tue parole che io paragono ad una poesia d’amore per il Signore. È stata una fortuna conoscerti, sento che stai contaminando il mondo intero. Non ti dimentico mai, grazie che esisti e mi scrivi!  

 

CARMELO: Una preghiera speciale: Eccomi davanti a Te! Eccomi inginocchiato davanti al Tuo Altare. Io sono polvere e cenere, io sono colpa e peccato... Come potrò parlare a Te, Signore, accostarmi alla Tua mensa e ricevere la Tua Divina Maestà in me? Tu richiedi un cuore puro, umile: io ti porto un cuore superficiale, pieno di peccati, freddo... Ma se Tu non vieni in me, che cosa sarà di me? Vieni, Signore Gesù, non guardare ai miei peccati: perdonami e fammi nuovo TU…

 

AMALIA: Cara Suor Lina, mi sono arrivate le meditazioni che mi aveva promesso telefonicamente e la ringrazio. Ora attendo l'invio delle bellissime immagini che mi fanno comprendere con chiarezza un'infinità di suggestioni spirituali, ma nell'immediato si comprende come Gesù attira le anime a Sè. Mi piacerebbe raccontare come sono arrivata a questa bella condivisione, ma troppo lungo il racconto. Ancora grazie ed un abbraccio.


ALFREDO: Quest'anno per la prima volta, sto riuscendo ad ascoltare la S. Messa ogni giorno e soprattutto a comunicarmi. Dopo aver iniziato una novena al Beato Papa Woytila non poteva accadere che questo. Ho bisogno di andare in Chiesa, un appuntamento a cui non posso mancare. Penso ad alcune S. Messe a cui ho preferito non partecipare fino a non molto tempo fa. Come si cambia! L'importante è iniziare bene e crederci, poi può accadere di tutto, se ci si affida al Padre e Lo si lascia fare. Cosa importa più il resto? Il timore di Dio è la strada maestra per la vita che conta, mentre educa alla vita terrena e perfeziona l'anima per i tempi che conteranno davvero. E l'agonia non è la sofferenza terrena, ma la sete di raggiungere la Sorgente della vera vita.

 

ROSALIA: Sto pregando molto con l’Atto d’Amore che chiede “pietà”. Tu dici che salverà il mondo e io voglio crederlo di vero cuore. Grazie, perché ci guidi e sei perseverante; grazie perché sei stata illuminata dallo Spirito Santo e il Suo Amore ci dona questa frecciata d’aria pura; grazie perché ci fai leggere le lettere delle Anime Riparatrici, che trovo veramente belle. Salutami le persone che ti scrivono, io non ho il computer, ma arrivo con la mano e con il cuore… Ti mando il mio Angelo Custode per un abbraccio gioioso.  

 

ANGELA: Carissima Suor Lina, tanto a me vicina in questo periodo "speciale", ti ringrazio. Tu sai che sono stata accanto ad un Sacerdote che è tornato al Padre. Ebbene sto creando un gruppo di preghiera per pregare per i Sacerdoti vivi e defunti, quelli in crisi e quelli che hanno fatto tanto male alla Chiesa, affinché il loro cuore torni al Signore Gesù, nostro Salvatore. Vorrei chiedere a tutte le Anime Riparatrici di accendere tanti piccoli fuochi d'amore, offrendo una giornata alla settimana proprio per i Sacerdoti. Sarebbe bello farlo per questi meravigliosi figli di Dio, nati per noi, per donarci i Sacramenti, per donarci Gesù. Quanta grazia ci arriverà da questa offerta. Preghiamo la Regina degli Apostoli con il Santo Rosario, la lode, il ringraziamento, l’adorazione, la meditazione sulla Parola di Dio, cercando passi che riguardino  i Sacerdoti, tipo la preghiera di Gesù, l’Atto d’Amore: Mio Dio, Ti amo! Abbi pietà di noi, dei Sacerdoti e del mondo intero! Chiediamo ai nostri Parroci di dedicare il giovedì quale giorno di preghiera per loro.

Diciamolo agli ammalati, nei gruppi di preghiera e il nostro cuore torni a battere per i Sacerdoti. Aiutiamoli ad aiutarci, a compiere la loro missione grandiosa con il rinnovato “SI” quotidiano. La Madonna ci sosterrà in questo e la SS.ma Trinità ne gioirà. Ho lasciato parlare il cuore, che sia tutto per la Gloria di Dio e quindi per il bene nostro e della Chiesa. A tutte le Anime Riparatrici il mio grazie per quello che farete e col cuore pieno di gioia mi unisco a Suor Lina per abbracciarvi tutte.  


ENZO: Ave Maria e Viva Gesù! Carissima Suor Lina, ringrazio il Signore e la Madonna perché ho fatto il 25° anniversario di entrata in dialisi. Ripariamo tanto male che c’è nel mondo e diamo gioia ai Cuori di Gesù e Maria. In fede.  

 

TINA: Carissima Suor Lina, l'Atto d'Amore che mi hai insegnato "Mio Dio, Ti amo! Abbi pietà di noi e del mondo intero!" ripetuto durante il giorno mi solleva, mi stacca dalla circostanza che sto vivendo. Mi sento abbracciata da Gesù, perché Lui è sempre lì ad aspettarmi con discrezione. Egli mi fa capire che la soluzione dei problemi della vita non è non avere i problemi, ma viverli con Lui. Questo rende la vita certa, sicura, gioiosa! Sento che Gesù è vivo, è presente e OPERA. Dio è rapporto d'Amore! Ti abbraccio nella pace e nella Sua gioia.

 

MARIA: Ti ringrazio molto per la tua assiduità nell'inviare le meditazioni mensili e per le preghiere fatte. Preghiamo il Signore, per mezzo del Cuore Immacolato di Maria, affinché le preghiere di riparazione arrivino copiose davanti a Lui. Preghiamo anche perché cresca il numero di coloro che offrono preghiere di riparazione e che ci siano tante vocazioni sacerdotali e religiose per la Vigna del Signore. Ho pensato che domani inizia la novena a San Michele Arcangelo: Lui può aiutarci molto nella preghiera di riparazione, perché ha già sconfitto il male da sempre e sicuramente ci starà vicino. 

 

MONACHE DI BETLEM DI FOLIGNO: Abbiamo ricevuto la sua ultima lettera, ricca di intensità spirituale. Grazie! Con i suoi inviti siamo richiamate all'essenziale che è il nostro donarci a Lui con immenso amore per i fratelli. Dopo tutto è solo l'amore che il Signore nostro Gesù Cristo ci chiede: Mio Dio, Ti amo! Abbi pietà di noi e del mondo intero! In questo amore tuffiamoci! Ora siamo qui a chiederle nuovamente di pregare per Michele, il quale proprio ora è in sala operatoria per eseguire l'intervento di asportazione del tumore che si è ripresentato. Grazie!

 

ALESSANDRA: Ciao, Suor Lina. Ho letto la tua mail e penso che Dio mi abbia fatto un dono, quello di averti messa nel mio cammino. Prometto che un giorno verrò a trovarti per dare un volto ad uno spirito nobile ma umile, piccolo ma tanto grande, semplice ma tanto speciale come il tuo. Grazie per quello che mi dici. Di ogni tua parola io ne faccio tesoro e spero di aver la capacità di essere quella che il buon DIO mi dice di essere attraverso le tue parole. Comunque vadano le cose tra me e mio marito, oggi DIO mi dà la possibilità di essere migliore di prima come donna e spero come madre. In cuor mio prego perché possa ritornare ad essere anche la moglie che mio marito desidera. Ci metterò tutto l'amore e l'impegno che posseggo. Un bacio grande quanto il mare come mi dice sempre mio figlio. Buona notte, solo ora ho potuto leggere la mail, sono di guardia in ospedale.

 

GIACINTO: Ciao Suor Lina, oggi guardando i TG sugli eventi di Roma mi si è stretto il cuore, non immaginavo che in Italia e poi nella città santa potesse verificarsi qualcosa di simile: vedere quella statua della Madonna afferrata con le mani e calpestata sotto vari piedi è qualcosa che va oltre ogni immaginazione. Gesti così ti mettono una tristezza indescrivibile nel cuore: perché calpestare una Mamma che si strugge di dolore nel vedere la nostra miseria, che si affanna a darci messaggi anche ripetitivi pur di salvare una sola anima e lo fa con una pazienza sovrumana? Una Mamma che piange lacrime di sangue in ogni parte del mondo per ogni figlio che si perde, come Gesù nel Getsemani implora il Padre, affinché abbia ancora un po’ di pazienza per i suoi figli. Questo è possibile solo se noi l’aiutiamo con le nostre preghiere, carità, mortificazioni, digiuno, con la nostra riparazione. Grazie Suor Lina perché ci insegni a riparare, offrire le nostre sofferenze, causate anche da questi eventi, per consolare il Cuore Immacolato di Maria e Ave Maria dopo Ave Maria rimettere insieme quei cocci che abbiamo visto sull'asfalto.


CARMELO: Ciao, Suor Lina,  con le mie parole, dettate dal cuore, ho cercato di definire la tua figura e cosa rappresenti tu, per me. Sono passati esattamente due anni e mezzo, da quando si è compiuto il meraviglioso miracolo della FEDE: “CONOSCERTI”. Parlare con te, guardarti negli occhi, è stato per me un’emozione unica, un brivido che ha aperto il mio cuore e mi ha fatto capire cosa sia davvero importante nella vita di un uomo: l’AMORE DI DIO! Tu per me rappresenti la mia madre spirituale. Colei che ha saputo insegnarmi a camminare lungo il sentiero che porta alla GIOIA eterna, alla saggezza dell’anima e all’amore per l’Altissimo. I tuoi scritti rappresentano tesori spirituali, messaggi di speranza, ma anche gioia interna, motivo di benessere interiore per me e per la mia famiglia. Con te l’Amore e la Potenza di Dio sono scesi sulla terra, seminando amore e gioia a tutti quelli che hanno avuto la fortuna di conoscerti. Tutto ciò che accade non è un caso, ma è un disegno Divino, perché voluto da Dio. Solo “Lui” può giudicare e selezionare gli uomini di buona volontà com’è accaduto per me e per te e per tutti quelli che credono nel Suo Amore. Ti doni il Signore tanta salute affinché il tuo messaggio d’amore possa essere come una grande mareggiata che va ad inondare il cuore di tutti gli uomini, ma soprattutto regni in te l’Amore di Dio e possa come un virus contaminare il mondo intero. Un caloroso abbraccio nell’Amore di Dio. Non potrò mai dimenticarti. Grazie che esisti perché grazie a te ho conosciuto il vero Amore di Dio. Incontrarti è stato meraviglioso, perché Dio unisce ciò che Lui ama.

 

ALESSANDRA: Cara Suor Lina, grazie per la tua bellissima meditazione di settembre, (Meditazione "C’è un’acqua viva che mormora in me!" Settembre 2011) così profonda e limpida come solo tu sai pensare e trasmettere ho visto che hai inserito anche un mio pensiero fra le lettere, grazie. Volevo scriverti molto prima, ma stavo troppo male. Nella mia piccolezza mi armo di santa pazienza e di tanta offerta e avanti! Con l'aiuto di Dio, che voglio amare sempre di più.

 

ORIETTA: Buongiorno Suor Lina, volevo raccontarti che oggi in occasione della festa di Santa Teresa Benedetta della Croce “Edith Stein” don Giuseppe, che come tu sai è iscritto all’opera delle “Anime Riparatrici”, ha celebrato la S. Messa per questa Opera da te iniziata, perché tu possa continuare a guidarci e per tutte le persone aderenti a questo progetto. Così in onore di questa grande Santa Patrona d’Europa ed esempio di chi ha accolto Cristo nella propria vita, portando la Croce con tutto il suo peso ed amandolo fino al martirio, abbiamo rinnovato la nostra offerta a Dio Padre. Che questa figura di Santa aiuti tutte le “Anime Riparatrici” a comprendere che la ricerca di Dio e della Sua volontà va vissuta a costo della vita stessa, perché solo quando si trova Lui tutto ha un senso.

 

RITA MARIA: Grazie Suor Lina, ho letto solo ora il tuo bellissimo allegato. Sono felice che il Signore ti ha messo sulla mia strada, proprio in questo momento particolarmente delicato della mia vita. È proprio un segno in più della Sua bontà e soprattutto della Sua infinita Misericordia.

 

AVE MARIA (si chiama proprio così): Grazie per le tue belle meditazioni che ci danno coraggio per continuare nella via del Signore. “Mio Dio, Ti amo! Abbi pietà di noi e del mondo intero!” È una preghiera bellissima che mi dà tanta forza nelle difficoltà della vita e mi fa crescere la fede sempre di più. Ringrazio il Signore per averti conosciuta e per averti messa sulla mia strada. Cristo è veramente Risorto per noi… Ti abbraccio forte e ti voglio un mondo di bene. Salutami tutte le Anime Riparatrici che abbraccio con affetto e con la benedizione del Signore Risorto.

 

AZA: Grazie grande Lina! Che spunto importante e significativo, specie in questi tempi bui: la vocazione! (Meditazione "Il fuoco della vocazione" Giugno 2011). Ti leggo carica di energie e buone forze! Vai avanti! Sono in Cina, come detto, affascinata dalla grandissima architettura contemporanea e da questo mondo che corre tantissimo! A presto, un abbraccio.

 

CRISTINA: Carissima Suor Lina, non trovo le parole adatte per esprimere tutto l’affetto che nutro per te, per la gentilezza e l’attenzione che nutri per tutti. Sei un caro strumento nelle mani di Dio e le tue meditazioni sono penetranti e balsamiche per tante anime sofferenti; sei un gran dono che Dio Padre, per Suo amore e per Sua infinita bontà, dona a noi figli ingrati perché ti fa trovare sul cammino di molte anime. Il Signore ti permette di diffondere la preghiera dell’Atto d’Amore per questa umanità, che vediamo sempre più testarda, ingrata e presa dalla frenesia del mondo moderno, non sente il grido del Padre che vuole salvarci! Sento che siamo una grande famiglia in processo di lievitazione che chiede “pietà” per tutta l’umanità e soprattutto dobbiamo farlo ora che i nostri fratelli vivono gravi calamità. Concludo questa mia presente con un grandissimo e caloroso abbraccio alla mia cara e affezionatissima Suor Lina!

 

TINA: È arrivata la tua meditazione ed è bellissima! (Meditazione "Il fuoco della vocazione" Giugno 2011). È il mese del Cuore di Gesù: contempliamo la Sua infinita, insondabile Misericordia e impugnando "l'Atto d'Amore" avanziamo come un grande invincibile esercito, noi Anime Riparatrici, e stiamo “sulla breccia di fronte a Lui per distogliere la Sua collera" da tutti noi. Grazie! Le tue parole sono sempre perle preziose, da custodire, meditare perché ci riempiono il cuore di pace, speranza, gioia.

 

MONS. RIBOLDI, VESCOVO: Sono davvero felice sapendo che la riflessione sulla Parola di Gesù – prezioso dono di Dio che così si fa vicino a noi, aiutandoci e guidandoci verso la santità – sia accolta con gioia e frutto. Del resto è compito di noi consacrati di annunciare la Parola con la nostra vita, tutta dedita a Lui per Sua grazia. La nostra testimonianza di fede e santità è un continuo vangelo annunciato ai fratelli. Che sia così con l'aiuto di Dio. E grazie di essere con voi nella preghiera. Vi benedico tutti.

 

LAURA: Carissima Suor Lina, è passato tanto tempo da quando ci siamo sentite, io però ti penso sempre e… ti dirò di più, nei momenti di difficoltà cerco di immaginare la tua vocina calma e confortevole… così mi rincuoro e ancor più incoraggianti sono i tuoi messaggi, per questo ti voglio ringraziare ora, anche se velocemente, dal lavoro. Tu dirai: “ma perché non chiami allora?!” Perché soffro molto la mancanza di tempo in generale, sebbene sia consapevole che non sto viaggiando sul binario giusto. Ahimè! È un male che mi massacra: nella giornata non riesco a ficcarci tutto ciò che vorrei, mi resta sempre un bel fagotto di cose da fare per il giorno che verrà. Ora però sono felice di aver rubato questi minuti per noi, ti chiedo scusa e ti mando un abbraccio immenso nel Signore. Che Dio ti benedica sempre per quello che fai e che dici.

 

ANNA MARIA BEATRICE: La meditazione che mi hai mandato sulla vocazione è come sempre ricca di emozione che ci eleva lo Spirito verso Dio (Meditazione "Il fuoco della vocazione" Giugno 2011). Abbiamo tanto bisogno di sante vocazioni, abbiamo bisogno soprattutto Sacerdoti pieni del fuoco dello Spirito Santo, la linfa della vita. Io voglio molto bene ai Sacerdoti, perché sono per tutti noi un dono di Dio che ci permette di unirci al Creatore. Senza di loro cosa faremmo? Non ci sarebbe riconciliazione con Dio, né avremmo di che sfamare la nostra anima e il nostro corpo! Approfitto per chiedere di pregare in modo speciale, in questo delizioso mese del Cuore di Gesù, per loro. Aiutiamoli ad aiutarci. Ringrazio di vero cuore le parole del vescovo Antonio Riboldi. Carissimo Vescovo, noi siamo piccoli lavoratori della vigna. Seminiamo, ma chi fa crescere è Dio. Speriamo che il frutto nasca e lodiamo sempre Dio, sia se piove e sia se c'è il sole. Con l'occasione auguro a te, Suor Lina, alla tua comunità e al Vescovo Riboldi una buona Pentecoste. Lo Spirito Santo accenda in noi, sempre di più, l'amore verso Gesù.

 

GIACINTO: Ringrazio per tutta la preghiera che hai innalzato a Dio per quello che ti ho chiesto, in gergo militare direi che tutti i target sono stati raggiunti con sovrabbondanza di Grazia, sei un Angelo e il tuo nome ne è la conferma. Pensavo in questi giorni al "Ventaglio della Preghiera" del mese di Maggio. (Meditazione "Il ventaglio della preghiera" Maggio 2011). Condivido che pregare è veramente un dono di Dio, il Suo balsamo che lenisce le nostre ferite. La preghiera è la "moneta" per commerciare con il Paradiso, una moneta per acquistare le grazie, le indulgenze e perché no, anche i miracoli che il Signore non rifiuta mai a chi crede! La preghiera ha il potere di distruggere il nostro IO, unico impedimento alla Grazia. Tu ci ricordi che, nel Magnificat, Maria ha espresso tutta la potenza e la Misericordia del Signore nella storia dell'umanità, da Abramo ai nostri giorni. Il Magnificat è la mia preghiera preferita, qui l'anima si eleva e si fonde col Creatore: quando ci si immerge nel Magnificat è difficile capire se siamo ancora sulla terra o in Paradiso. Un abbraccio a te Suor Lina e tutte le Anime Riparatrici.

 

ROSELLA: Sei missionaria della preghiera dell’Atto d’Amore da 25 anni! Dio ci regala grandi doni. Grazie della tua preghiera e del tuo averci pensato. Non sono perfetta, cerco solo di fare il meglio, sapendo che è il Signore a fare tutto! Grazie della tua amicizia, per ora hai fatto tu più di me nell'inviarmi le meravigliose immagini con cui fare apostolato, per portare beneficio nel cuore altrui.

  

ALESSANDRA: Il tuo scritto è arrivato, bellissimo come sempre! (Meditazione "Il ventaglio della preghiera" Maggio 2011). Un cuore che trabocca di amore e sana spiritualità ... vorresti mangiare ogni parola e ruminarla per bene, per interiorizzarla meglio. Mi ha colpito: “Sentiamoci corresponsabili delle brutture che ci sono nel mondo, (lo dico soprattutto a me stessa), perché se sapessi dare meglio e di più, forse, di quel male che infanga il mondo, ce ne potrebbe essere un po’ meno!”. Ne sono convinta da sempre anch'io e penso che tante brutture che succedono ultimamente, specialmente contro le donne, sono forse una risposta alle tante uccisioni di piccoli esserini inermi nel grembo materno. Uccisioni fatte e accettate con tanta superficialità ed egoismo… 

 

GIACINTO (militare in missione): Grazie di cuore Suor Lina, tutto mi aiuta a fare il lavoro con serenità e con la certezza che adesso nulla è lasciato al caso, tutto è affidato a Dio. La cosa bella di questa base militare è la cappellina, sempre aperta 24h su 24, dedicata alla Madonna di Loreto e inaugurata nel 1993 da Sua Santità Giovanni Paolo II. È una oasi di pace, per me un vero e proprio carica batterie. Vi abbraccio tutti e vi porto nella mia preghiera. Grazie Suor Lina, tu ci insegni ad amare. 


MONS. RIBOLDI, VESCOVO: Cara Suor Lina, ci siamo sentiti per telefono e ho voluto farlo per incoraggiarla nel servizio che sta facendo. Noi, che Dio ha chiamato per essere Sua proprietà,  ci inonda di tanto amore che non è destinato a restare in noi, ma deve essere donato a chi Dio stesso ci fa incontrare. Una piccola o grande luce a chi non ne ha. È davvero grande il nostro servizio in un mondo che abbonda di egoismo e non si cura del prossimo. Noi dobbiamo essere testimoni viventi dell'amore di Dio che si dona. Le sono vicino, non solo a lei, ma a quanti operano con lei. Dica a tutti che donarsi nella carità è davvero rendere prezioso il dono della vita e ogni sorriso donato è un sorriso che Dio dà per mezzo nostro. Mettendovi tutti nella preghiera, vi benedico di vero cuore e Maria, nostra Mamma, ci insegni la bellezza dell'amore. Vi benedico

 

ROSELLA:  Carissima Suor Lina, sei meravigliosa…! Ti voglio bene. Ho gioito della tua meditazione e mi sono impegnata a spedirla ad altri: al coro del Duomo, con l'invio del salmo 50, ad alcune amiche, ai miei figli, per altri provvederò in seguito. Sei stata strumento dello Spirito Santo. È bellissimo il salmo 50 così espresso musicalmente. Signore, aiutaci a guardare il Crocifisso, dono del Tuo Amore per noi. Gesù ci aspetta per parlare al nostro cuore,  che ci chiama alla vera felicità con Maria Santissima.

 

STELLA: Cara Suor Lina, grazie sempre per i messaggi che aiutano e riempiono la vita della presenza del Signore.

 

GIACINTO: Ciao Suor Lina, mi spiace per il silenzio ma questo non ha bloccato né la preghiera,  né l'Atto d’Amore di riparazione; anzi molte volte approfitto del PC spento per meditare. Un caro saluto.

 

MARIA GRAZIA: La ringrazio infinitamente per le splendide parole che ci riserva. È una vera gioia riceverle! Lei è una persona speciale che non dimenticherò mai. Sto attraversando un momento per niente semplice, non solo per me, ma anche per la mia famiglia. Tuttavia non posso e non voglio arrendermi perché so che ci sono persone che si trovano in uno stato peggiore e anche perché sento forte la presenza del Signore che mi dà tanta forza anche nei momenti di sgomento. Gesù è stupendo! Nell’attesa dei suoi graditi messaggi le invio un abbraccio.


DONATELLA: Cara Suor Lina, mi arde il cuore quando leggo le tue meditazioni che con tanto amore ci doni. Grazie!

 

MONS. RIBOLDI, VESCOVO: Cara Suor Lina, ho letto con stupore le riflessioni che ha offerto a tanti lettori e lettrici. C'è davvero bisogno che tutti, per quella carità che ci deve distinguere, non solo di essere testimoni di Gesù, ma aiuto a riflettere con il dono della Parola. E le risposte alle sue riflessioni, sono la conferma di quanto la gente i nostri fratelli e le nostre sorelle, attendono verità e amore. Che Dio le conservi questo spirito missionario che dovrebbe essere la gioia di donare ciò che Dio ci dona. Benedico lei e tutte le sue consorelle in unione di preghiere.

 

PATRIZIA: Ringrazio Dio per averti mandata sulla terra. Sei un suo angelo… e credo che lui ascolti ogni tua preghiera perché tu hai fatto e stai facendo molto per ogni persona che a te si rivolge. Gli esami di mia mamma sono tutti negativi, perciò possiamo accantonare qualche preoccupazione per un po’... Con mio marito va meglio, ma ora purtroppo non mi posso dilungare perché ho l'appuntamento per il catechismo dei bimbi… Ho acceso il PC solo per scriverti che tutto era andato bene ieri. Prometto che domattina ti scrivo in modo più esaustivo. Un bacione e grazie. Ti voglio bene!


IDA: È la Settimana Santa: immaginiamo la faccia degli Apostoli quando Gesù si mise il grembiule e inginocchiatosi si mise a lavare i loro piedi! Forse qualcuno pensò che Gesù fosse impazzito… Sì, Gesù era un pazzo, un folle che amò fino alla fine… Strano scherzo dell’Amore! Gesù si mette in ginocchio davanti ai suoi amici e prende fra le Sue mani i piedi... i piedi sono l’equilibrio, il cammino… reggono tutto il peso del corpo. I piedi ci portano verso chi vogliamo andare. I piedi possono anche rimanere fermi e gonfiarsi di egoismo. Questa sera anche i nostri piedi sono nelle mani di Gesù. Lui non alza gli occhi, non fa differenza tra amici o nemici, tra fedeli o traditori, tra quelli del discepolo amato e quelli di Giuda… Questo memoriale Gesù lo lascia affinché anche noi, come Lui, possiamo metterci il grembiule e con passione umile e silenziosa, metterci al servizio del fratello, del vagabondo, per chi da mesi non si saluta e, senza distinzione fra amici e nemici, sentiremo sui nostri piedi le mani del Rabbi di Nazareth. 

 

ROSELLA: Meravigliosa Suor Lina, sei l'angelo del computer! Grazie dei bellissimi video. Li passerò ai miei figli e ad altri.... Grazie a te, sei meravigliosa. DIO ti benedica insieme agli altri apostoli del Grido d'amore per il mondo. Un caro saluto: siamo uniti nella gioia della beatificazione di Giovanni Paolo II, un Santo Padre eccezionale ed unico nella storia, molto amato dai giovani, prima, dopo e per sempre. 


GIUSY: Cara Suor Lina, volevo ringraziarti per le profonde meditazioni che ci invii, sono un grande arricchimento per il nostro cammino spirituale. Voglio dirti che sei in sintonia con il nostro parroco e questo è a conferma che lo Spirito Santo vi illumina, suscitando anche a lunghe distanze le stesse intenzioni di preghiera. È proprio vero che le anime si salvano con grossi sacrifici e offerte. Oggi sono stata molto felice perché nella nostra comunità parrocchiale sono stati presentati tre fanciulli non battezzati che hanno chiesto di diventare cristiani. Ti chiedo preghiera anche per loro affinché possano nel più breve tempo possibile ricevere i Sacramenti e divenire tempio dello Spirito Santo.

 

MARIA ANTONIETTA:  Ti ringrazio per le meditazioni che mi mandi. Le leggo con tanto amore, sono piene di parole che mi confortano, spero tanto che il buon Dio ci ascolti e ci aiuti malgrado le nostre cattiverie. Ho tanto bisogno di sapere che il Signore è sempre vicino a noi. Tutto ciò mi conforta quando mi sento sola, nei momenti di tristezza. Ho i figli lontani e sono sempre preoccupata. Li vorrei baciare e stringere per poter far sentire loro tutto il mio amore, ma questo non è possibile! Così prego il Signore perché un giorno ci metta tutti insieme e li potrò aiutare.

 

ROSARIA: Leggo con gioia ciò che mi invii, la mia vita procede con più serenità e di questo rendo gloria a Dio. Giorno dopo giorno mi fa comprendere che la scelta… è stata giusta. Ogni giorno sento che il Signore mi dice: - Io sono con te tutti i giorni - e la gioia è grande come campane in festa. Grazie per le tue parole, Dio fortifichi il tuo progetto in Cristo, nostra speranza.

 

SALVATORE: Che dirti, sono in cerca di lavoro e spero anche di formare una famiglia; però chiedo al buon Dio che faccia di me secondo la Sua volontà. Sono felice di averti conosciuta perché con questa preghiera: “MIO DIO, TI AMO! ABBI PIETA’ DI NOI E DEL MONDO INTERO” ripariamo tante offese al Cuore di Gesù che ci ama di un amore infinito… così consoliamo il nostro Dio ferito dai tanti peccati. Ti ricorderò nel S. Rosario.

 

ALESSANDRA: Cara Suor Lina, ogni volta quello che scrivi commuove il cuore. È proprio il Signore che ti ispira le riflessioni che ci invii.

 

DAMIANO: Grazie sempre per le bellissime parole che escono dal profondo del suo cuore. Prego Dio che le dia la forza e le ispirazioni che vuole donarle per aiutare tutti coloro che incontrerà nel suo cammino di vita.

 

ANNA: Quando leggo le tue meditazioni, una dolcezza invade il mio cuore,  come se Gesù mi stesse parlando attraverso le tue parole. Io lo so che è così e per questo prego che il Suo Spirito scenda con forza e con potenza su di te e sul mondo intero.

 

DINO e ANNA MARIA: Ciao, Suor Lina, oggi mentre lavoravo ho distribuito le immagini della preghiera dell’Atto d’Amore. Sono piaciute talmente tanto che quasi sembrava non aspettassero altro. Spero che potremo avere ancora modo di condividere il nostro AMORE DIVINO la prossima volta che verrai ad Orta Nova.

 

ANNA MARIA: Benedico e ringrazio Dio per tutto il tempo che vorrà donarti e possa il vento soffiare alle tue spalle e spingerti nella più totale elevazione. Possa lo Spirito di Dio riscaldarti con la Sua potenza e tenerti sempre nel palmo della Sua mano. Grazie per quanto dai spiritualmente.  


CARMELO: Carissima Suor Lina, come puoi vedere, il Signore ha posto la stupenda preghiera dell'Atto d'Amore nei cuori della mia famiglia: prima me, poi mia mamma, poi mio fratello Giacinto. Se Dio vorrà coinvolgerà, tramite noi, anche l'altro fratello gemello... Quanti miracoli per chi ha fede! La fiamma dell'amore di Dio ci ha catturati con la preghiera dell'Atto d'Amore per implorare misericordia per le anime a Lui ancora lontane. Specialmente in questo tempo in cui il maligno pensa di poter prevalere con gli omicidi, con le false illusioni, con le cattive opere, il mio grido di amore e di pietà a Dio si eleva con tanta passione, con tante lacrime e con la speranza che ascolti ogni mia supplica per la conversione dei nostri fratelli, a cominciare dai colleghi nel mio ambito lavorativo. Il mio desiderio è mettere la preghiera dell'Atto d'Amore nel cuore della gente comune che incontro dovunque. Grazie per la tua costanza e perseveranza con cui ci guidi nel nostro cammino per il Progetto Anime Riparatrici. Con affetto.

 

EMANUELA: Come al solito, Suor Lina, ho letto tutto con tanto amore e sono lieta per aver ricevuto una frecciata di aria pura dal Cielo. Grazie di cuore, anche per le lettere delle Anime Riparatrici che ha pensato di trascrivere sulle meditazioni. Sono molto belle, grazie!

 

ALESSANDRO: Nonostante il periodo difficile e la perdita di persone care, sono comunque positivo e contento, perché la Pasqua si avvicina e il suo splendore invaderà e irradierà anche me. Sono le cose che non si vedono che ti toccano il cuore e danno gioia e pienezza per riversarsi sugli altri. Bisogna imparare a fare spazio solo al bene per ignorare e sconfiggere il male che è sempre vigile intorno a noi! Sapesse, in solo 20 giorni che cosa non mi è capitato! Sono grato alla Mamma Celeste, ai suoi pensieri profondi e di un’altra suora che è volontaria in carcere a Verona. Mi sento forte, anche se cosciente della mia situazione lunga e difficile. Carissima sorella, la ringrazio di tutto, la ricordo nelle mie preghiere e anche lei si ricordi di me!

 

GIUSEPPE: Salve, Suor Lina, mi fa piacere sentirla anche per e-mail. Nel suo sito c’è veramente la sapienza e la semplicità del cuore. Non parla passando dagli occhi o dalla ragione, ma ha un collegamento diretto con il cuore e lo commuove. Preghi per me perché possa essere umile. Con stima e affetto.

 

LINAELENA:  Meravigliosa grazia di nostro Signore Gesù Cristo! Non conoscevo questo Atto d'Amore, tuttavia da quando ho incontrato Gesù dentro di me risuona una preghiera simile… Gesù Ti amo, Gesù Ti lodo, Gesù Ti adoro, Gesù Ti benedico, Gesù Ti ringrazio, Gesù Ti chiedo perdono, Gesù confido in Te, Gesù mi affido e li affido tutti a Te, Gesù mi consacro e li consacro tutti a Te con tutto il proprio passato, presente e futuro. Gesù nella Tua Misericordia e per la potenza del Tuo Santo Spirito comanda che si compiano in ciascuno di noi la Parola, la Volontà e la gloria di Dio Padre, stretti dalla mano della Beatissima Vergine Maria. Cara suor Lina, anch'io sono chiamata con questo nome da parenti e amici e nel ringraziare, in umiltà, Gesù e Maria di questo dono, le chiedo, se è possibile, di essere annoverata tra le vostre Anime Riparatrici e di farmi conoscere quant’altro di questa preghiera io posso fare. In attesa di un suo riscontro metto il mio desiderio nei Sacratissimi Cuori di Gesù, Maria e Giuseppe e rimanendo in preghiera le mando il mio Angelo Custode per un abbraccio gioioso e fiducioso.

 

CARMELO:  Quale periodo migliore, per noi Cristiani, la santa Quaresima: Gesù ha digiunato per 40 giorni e 40 notti respingendo satana. Lui ha avuto la capacità di fare tutto ciò perché è Santo e divino. Noi ovviamente non ci riusciremo mai perché siamo deboli, ma con il Suo aiuto possiamo fare tanti altri tipi di sacrifici graditi a Lui. La Quaresima per me è un'occasione per offrire questo grande Atto d'Amore che Dio ha posto nel mio cuore.

Grazie per la tua testimonianza. Il nostro direttore per eccellenza, San Giovanni della Croce, che intercede presso il Padre per noi, ha detto: un Atto d'Amore puro, MIO DIO TI AMO, vale più di qualsiasi opera che possiamo fare. Con la supplica amorevole dell'Atto d'Amore, mi unisco alla sofferenza di Gesù per far sì che la Sua sofferenza per noi non sia vana. Con affetto.

 

ANNA MARIA BEATRICE: Grazie Suor Lina, cercherò di vivere pienamente ciò che tu consigli, con tanto amore nella tua meditazione: ricordiamoci che nel Calice della Santa Messa non c'è solo il Sangue di Gesù, ma ci siamo anche tutti noi. Dio ti benedica.

 

ALESSANDRA:  Carissima Suor Lina, grazie anche per questa stupenda meditazione quaresimale, traboccante di parole eccelse (Meditazione "Quaresima, rinnovamento di vita" Quaresima 2011). Una frase mi ha colpita molto: “La sofferenza è un gran mistero, ma se ci abbandoniamo a Dio, ciò può dare alla nostra vita un potente effetto benefico, perché Gesù ci ha liberati dalla pena di soffrire inutilmente!".  Un grande abbraccio nella gioia del Signore.

 

PATRIZIA:  Grazie per la tua chiamata, per il tuo affetto... Ho ringraziato il Signore per averci donato te. Volevo farti sapere che il mio intervento di ieri ai denti, seppur doloroso durante e dopo, si è risolto nel migliore dei modi perché il medico dentista è riuscito a salvarmi il dente, anche se ha dovuto lavorare sull'osso. Ho sentito che pregavi per me! Io ho continuato a ripetere l'Atto d'Amore per tutto il tempo e hai ragione, la sofferenza, anche quella fisica, se è "offerta" si rende sopportabile.

 

ANGELA: Mi fa piacere ricevere in anticipo la Parola per la Quaresima, è densa d'amore, di proposte e di incoraggiamento. Poi la rileggerò con calma affinché penetri come si conviene. Mi fa piacere veder aumentare le Anime Riparatrici. La preghiera è semplice e la dico spesso in qualsiasi momento, anche quando scendo a fare un giro con il mio cane. Cerco di intercalarla con il S. Rosario oppure recito la Corona con la sola preghiera “Mio Dio, Ti amo! Abbi pietà di noi e del mondo intero!”. Cara Lina, Dio ti benedica in ogni tuo passo, nella tua obbedienza, nel tuo sì quotidiano. Sia Benedetto il Signore in ogni Sua decisione, nel togliere e nel dare, ci aiuti ad accogliere tutto con profondo amore e riconoscenza e per questo ci aiuti Maria. Appena posso vengo a darti una mano.  


DON ANTONIO: Cara Suor Lina, un grazie di cuore innanzi tutto per la meditazione preziosa. Il mondo pare si diverta a fare e farsi del male, un male che lascia ferite che vediamo attorno a noi. Grandi ferite! E come per le ferite ci vuole una buona medicina per guarire, la preghiera riparatrice è proprio questa medicina che tu doni attraverso il carisma della riparazione. È certamente cosa tanto gradita a Dio che può anche ottenere guarigioni ritenute impossibili. Ti sono vicino nel tuo apostolato e con te prego e benedico.

 

MARIA: Suor Lina, prego per te e per tutte le Anime Riparatrici. Continuiamo a pregare e lasciamoci condurre da Maria che ci porta senz’altro a Gesù: preghiamo, divulghiamo, evangelizziamo e il resto lo farà Lui… Dio ha un progetto meraviglioso e tante volte diventiamo dei canali proprio per far sfociare anime riparatrici ovunque. Dio sia benedetto! Ave Maria!

 

RITA: Ricevo sempre con gioia le tue meditazioni che mi spingono sempre di più a pregare, con la consapevolezza che ogni mia parola possa aiutare e sostenere persone che neppure conosco; che ogni mio sacrificio e ogni mia sofferenza possano contribuire ad alimentare quel gran fiume che è la preghiera riparatrice. Per questo ti ringrazio e ti sostengo con la preghiera, anche perché questo apostolato non è certamente facile da organizzare. 

GIACINTO: Salve suor Lina, sono il fratello di Carmelo, anima riparatrice. Ho 39 anni sposato con tre bimbi. È da tanto che volevo scriverle su consiglio di mio fratello che mi ha parlato tanto di Lei e finalmente oggi sono riuscito. La ringrazio per il suo progetto che si propone a tutti con una semplicità assoluta, una preghiera così piccola per chiedere a Dio una cosa così grande, la Sua Pietà. A volte mi chiedo per quanto tempo ancora Dio potrà avere pietà di noi? I segni in questi ultimi due anni sono innumerevoli (per chi ha gli occhi della fede) e la cronaca, specie quella familiare, è un bollettino di guerra, i valori sono allo sbando. Siamo tutti in attesa del trionfo del Cuore Immacolato di Maria, come Lei ci ha promesso, siamo tutti in attesa di questo tempo di "Primavera" promesso all'umanità. Oggi come non mai c’è bisogno della preghiera dell’Atto d'Amore! Da oggi voglio impegnarmi a condividerla nella quotidianità. Con affetto.

 

ANNA: Carissima Suor Lina, ho ricevuto la sua lettera con allegati e opuscoli contenenti la riflessione sull'Atto d'Amore. La ringrazio moltissimo per questo e le rinnovo la mia gioia di far parte del progetto Anime Riparatrici. Sarà mia cura divulgare questa preghiera tra i miei familiari, amici e conoscenti, affinché possa essere spunto di riflessione e di impegno per tutti.