Descrizione immagine

Le vostre lettere 


2014

VESCOVO MONS RIBOLDI: Carissima Suor Lina, ho letto con attenzione la preghiera che mi hai inviato. È intensa e racchiude lode, grazie, invocazione verso il nostro Dio, che tutto ha creato con amore e per amore. Sicuramente molti potranno essere aiutati e troveranno una sorta di “guida” nella preghiera, che ha sempre comunque un carattere estremamente personale, di relazione “a Tu per tu”, con il Signore che conosce la situazione e il cuore di ciascuno. Ti benedico per il tuo impegno “pastorale” nel sostenere i fratelli nella preghiera. Farò in modo di far conoscere la “Coroncina dell’Atto d’Amore” (Cliccare qui)

DONATELLA: Grazie, Suor Lina, per il  tuo amore che porti al mondo e porti ciascuno di noi a contribuire per il Piano di Dio. Mi sembra di aver capito che per rendere presente Dio intorno a noi, occorra farlo dimorare in noi a 360 gradi, ma non sempre è possibile. Oh, quanto freno crea l’uomo all’Amore di Dio! Urge, per chi ha il grande dono della fede, di custodirla come perla preziosa per poter contribuire al Suo Piano di salvezza. Penso che sia necessario offrire, amare e riparare per chi ancora non conosce l’unica Verità. Non è facile, perché ci sono prove e scoraggiamenti, ma il Signore non si ferma… Forza, Anime Riparatrici! È solo un piccolo pensiero che volevo condividere con voi! Un abbraccio a tutti.

MARIAROSA: Grazie per la Coroncina dell’Atto d’Amore (Cliccare qui), per le belle meditazioni, per la sua fede così viva, convinta e convincente. Grazie anche per il bellissimo ministero per gli ammalati. Io ho lavorato quarant’anni in ospedale, e dopo cinque giorni che ero in pensione, la mia mamma si ammalò e rimasi accanto a lei per dieci anni! Non fu un duro lavoro, perché l’accudii con una gioia e una gratificazione indescrivibile! Lode a Dio!

CATERINA: Cara Suor Lina, con ritardo leggo la sua mail e con gioia vi trovo una bella sorpresa. Ho stampato la Coroncina dell’Atto d’Amore (Cliccare qui) e poiché sono in partenza per una visita ad un Santuario, la porterò con me e chiederò la benedizione alla Vergine Maria per le anime riparatrici che la reciteranno. Lei si ricordi di me in questi giorni nella preghiera, affinché questo pellegrinaggio mi faccia crescere spiritualmente e che il Signore mi faccia capire i suoi disegni.

ROSALIA: Le tue parole indicano la via da percorrere e ci spronano continuamente alla preghiera e a vedere Dio in ogni evento della giornata. Sono al mare, in Sardegna, con mio marito. Qui la natura con i suoi colori e profumi e la sua tranquillità, ci avvicina continuamente all’Amore di Dio per noi. I colori del mare sono indescrivibili, meravigliosi ed è come se fossimo circondati da una preghiera continua rivolta a Dio.

VITTORIA: Sono stata molto contenta di ricevere la Coroncina dell'Atto d'Amore (Cliccare qui). Da sempre che desideravo tale preghiera e ora cerco di recitarla tutti i giorni. Grazie infinite. Credo che sia il Signore a chiederci questa preghiera, perché quando la prego mi permette di chiederGli perdono anche per chi non lo sa fare e questo mi dà gioia.

ADELAIDE: La Coroncina dell’Atto d’Amore  (Cliccare qui) è bellissima, sono certa che porterà molto frutto. Un grande abbraccio.

MARIA GEMMA: La ringrazio,  Suor Lina,  una Coroncina per l'Atto d'Amore (Cliccare qui) mancava, lo capisco ora che l'ho ricevuta.  

LILIANA: Carissima Suor Lina, venerdì 3 ottobre 2014, in occasione del 1°Venerdì del Mese, il nostro Parroco ha condotto l'Adorazione Eucaristica con la recita meditata della Coroncina dell'Atto d'Amore  (Cliccare qui) e tutti noi, dell'Apostolato della Preghiera, abbiamo partecipato con fede e amore con questa preghiera a Gesù Sacramentato. La nostra Presidente mi chiedeva di inviarle, nei prossimi mesi, altre meditazioni per l'Adorazione Eucaristica comunitaria perché è rimasta molto colpita spiritualmente dai testi compresi nella recita della Coroncina. Una mamma è rimasta entusiasta per come è stata composta questa Coroncina riparatrice.

GIULIANA: Infinite grazie per la Coroncina dell’Atto d’Amore. La reciterò quotidianamente  per l'umanità intera che si converta alla Divina Misericordia.

ANTONINA: Grazie Suor Lina, per la Coroncina dell’Atto d’Amore (Cliccare qui). È molto bella, cercherò di fare delle copie e di metterle nella Chiesetta dell'Adorazione, così un po’ di persone la pregheranno. Leggendo le preghiere della Coroncina, vorrei usarle per leggerle in Chiesa durante la Messa e l'Adorazione che faremo il 2 ottobre,  perchè mi sembra vada proprio a pennello.

PORZIA: Carissima Suor Lina, grazie per la Coroncina dell’Atto d’Amore (Cliccare qui). Pregherò sicuramente, unendola alla Coroncina della Misericordia che recito alle tre del pomeriggio.

PINA: Suor Lina le scrivo per ringraziarla tanto delle sue preghiere. Non dimentico quando Lei disse: “M’inginocchio davanti alle sofferenze del mondo”. Quel suo inginocchiarsi, l’ho sentito fortemente nel mio cuore. La ringrazio tanto per quella Preghiera dell’Atto d’Amore: è veramente una liberazione e quando sono nella sofferenza e prego così, mi salvo per prima dalla tempesta che mi turba. Sto diffondendo le immagini e a tutti ripeto: impariamo a offrire le sofferenze!

ORNELLA: Carissima Suor Lina, grazie per questa bella preghiera che è la Coroncina dell’Atto d’Amore (Cliccare qui). Dio benedica l'anima di chi l'ha generata! La farò recitare al cenacolo che formiamo a casa mia ogni primo venerdì del mese per il Sacro Cuore. Sicuramente sarà apprezzata e la divulgheremo. Vado in  pellegrinaggio e chiedo preghiere perché questo sia un momento di crescita, ristoro e riflessione. Porto con me mio figlio Mattia di 13 anni. So che Gesù e Maria non ci faranno tornare più poveri.

ROSY: Cara Suor Lina, ho ricevuto le tue riflessioni di Giugno (Meditazione "Giugno 2014"): ti ringrazio di cuore e mi fa molto piacere, sentirti vicina. Ringrazio Dio di aver avuto il privilegio di incontrarti, parlando con te, ascoltando le tue belle parole di conforto, il modo straordinario di parlarmi di Gesù, del Suo amore per noi: mi sono sentita più serena, ho superato le angosce e le paure di questo periodo.

CARMELO: Ho pregato e affidato te e tutto il gruppo della Anime Riparatrici davanti alla tomba del Beato Giovanni Paolo II. Questo mese di giugno è per noi, Anime Riparatrici, la forza e il rinnovamento della nostra adesione al Progetto di riparazione, che tutti ci siamo impegnati a portare avanti; quanto più si eleva la preghiera dell'Atto d'Amore, tanto più Gesù lascerà cadere sull'umanità lontana da Dio raggi di misericordia e conversione.

VESCOVO MONS. RIBOLDI: Carissima Suor Lina, grazie per le riflessioni che invii. È bello sapere che tanti possano, attraverso il tuo impegno, incontrare il Cristo Risorto nella Sua Parola. Lui poi farà “ardere” i cuori, dando la Sua luce e la Sua forza, perché ciascuno possa camminare con Lui e lasciarsi da Lui trasformare.

LILIANA: Grazie di cuore per la tua speciale meditazione di Maggio (Meditazione "Maggio mese di Maria" 2014). Leggendola e rileggendola, mi tornano in mente gli insegnamenti di Padre Savino: nella tua grandissima e profondissima spiritualità si stanno connotando  nuove eccelse sfumature, quelle appunto che si attingono dalle parole di San Paolo: pregare, tacere, offrire, soffrire, amare… La preghiera, nutrimento dell'anima; il silenzio per ascoltare la Voce di Dio; l'offerta della nostra persona con le sue debolezze; la nostra sofferenza quotidiana, unita alla sofferenza di Gesù, affinché  sia sacrificio a Lui gradito; l'amore nei confronti del nostro prossimo, anche quando questo ci ferisce e ci umilia. E al di sopra di tutto ci sia la Carità, che è benigna, non si adira, non tiene conto delle offese, ma tutto spera, tutto sopporta!

RAFFAELINA: Carissima Suor Lina, ringrazio Dio per la sua presenza nella mia vita e in quella di tante persone che con  me condividono le stesse meditazioni che, lei puntualmente con grande spirito missionario e tanto zelo, ci fa giungere nei periodi forti della Chiesa. Nel ricevere questi pensieri, avverto pace, gioia e amore, mi aiutano ad essere più buona e mi spingono sempre più a sentimenti di amore e perdono verso i fratelli meno fortunati. Mi aiutano a capire che solo con la presenza di Dio e del suo grande AMORE, si riesce a fare tutto. Grazie, soprattutto per aver dato vita ad una comunità di Anime Riparatrici che, come ho notato dai suoi scritti, si sta allargando a macchia d’olio. Grazie al Signore Dio per questa comunità!

GIOVANNA e PAOLO: Grazie! Con le sue meditazioni il cuore si riempie di Spirito Santo e si è contenti di avere qualcosa da offrire; non ci si lamenta più neppure con se stessi. Gesù la ricompensi.

ROSALIA: Il mio cuore è colmo di gioia, la ringrazio tanto delle belle parole inviatemi (Meditazione "Maggio mese di Maria" 2014). La festa di Maria, un inizio del mese di Maggio unico, il mese della nostra cara Mamma ci rende sicuramente più buoni e attenti al volere di Dio. Ringrazio il Signore e la nostra comune amica Laura  per averla potuta incontrare sulla mia strada, dove solinga vagavo, ripetendomi solo che volevo pregare per gli altri e che speravo Gesù mi aiutasse! La gioia che provo nel dare anche un minimo sollievo agli altri è indescrivibile, mi fa sentire più completa e felice. Spero che il nostro Buon Padre sappia perdonare le mie mancanze dandomi l’indicazione per seguire sempre la Sua via e ciò che Lui vuole da me.

MARIA: È con gioia che le scrivo perché è da tanto tempo che non mi faccio sentire. Grazie per le sue lettere piene di entusiasmo e di gioia di vivere che danno la carica a chi le legge. La preghiera dell’Atto d’Amore, sempre presente nei miei pensieri, la prego spesso e vorrei che la conoscessero in tanti. Sarebbe proprio tanto bello!

LETTERA SENZA FIRMA: Sento sempre più la gioia di essere entrata a far parte di questa grande famiglia delle Anime Riparatrici. Lo Spirito Santo, come vento leggero, contribuisce sempre più a diffondere la preghiera dell'Atto dell'Amore. Anch'io, come molti ti hanno detto: "Sento forte il bisogno di farla conoscere agli altri". Credo che il mondo e la Chiesa abbiano un grande bisogno di questo "Canto Nuovo", come dici nelle meditazioni, "per ottenere sul mondo intero il balsamo del perdono e della Misericordia."

ELENA: Ho riletto oggi con più calma la tua meditazione di Maggio (Meditazione "Maggio mese di Maria" 2014), che sento proprio indirizzata a me, anche se ne sono indegna, ma l’amore di Gesù mi spinge ad amare e a cercare di trasmettere il Suo messaggio di novità e di salvezza ogni giorno. Tante sono purtroppo le mie infedeltà, ma il Signore mi perdona e mi incita ad andare avanti.  Ho terminato la radioterapia da ieri; è stato un po’ stancante, ma il Signore mi ha dato la consolazione di una cappellina raccolta, dove quasi ogni giorno andavo a mettermi in preghiera, lasciandovi anche qualche immaginetta dell’Atto d’Amore e poi l’ho regalata ad alcune persone che ho conosciuto là. 

CECILIA: Cara suor Lina, grazie per la bellissima meditazione del mese di Maggio (Meditazione "Maggio mese di Maria" 2014) . È senz'altro per grazia di Dio che sento sempre più chiaramente come ogni persona che incontro è sacra, piena di Spirito Santo, anche quando non lascia trasparire immediatamente la bellezza interiore che ha in sé. Con la preghiera e, come dici, accostandoci "con venerazione" a ogni uomo, diffondiamo il bene ogni giorno! Ancora grazie per la guida che le tue parole forniscono.

GIANNA: Carissima Suor Lina, mi lasci senza parole, ma voglio accogliere e tenere strette le belle cose che mi scrivi anche e i “ma”,  i “però”, i “se mi vedesse” e  “se mi conoscesse”  mi affiorano da tutte le parti! Voglio che tu sappia che sei una perla preziosa per me e non credo solo per me. Spero tanto di riuscire a dire il mio sì al Signore e di realizzare i Suoi piani, superando le mie tante paure; la Mamma Celeste mi aiuterà. Stamperò e porterò le tue parole sempre con me: mi viene da dirti che sono per me quella rosa che, ho chiesto a Gesù come segno del Suo amore.

DINA: Le tue meditazioni sono “Sorgenti di acqua limpida e fresca” che rinvigoriscono l’anima. Dopo averle lette e meditate, si sprigiona una gioia tale e una forza interiore da correre sulle ali del vento e gridare al mondo che l’unico e vero senso della vita è “Seguire Gesù” e affidarsi a Maria, Sua e nostra dolcissima Madre. Grazie e lode allo Spirito Santo che è in te e ti dia sempre la forza di condurre le Anime Riparatrici, alla ricerca di altre persone bisognose della Misericordia di Dio.

VESCOVO MONS. RIBOLDI: Cara Suor Lina, anzitutto un Grazie di cuore per la comunione nella preghiera, da cui solo nasce tutto il Bene che Dio elargisce ai suoi eletti. Sono felice di essere anch’io nelle sue Preghiere. Grazie! Ho letto con ammirazione quello che scrive alle Anime Riparatrici. Tutti sappiamo come il mondo cerchi in tutti i modi di occupare il posto di Dio. Da qui tutto il male che ci circonda… Abbiamo bisogno in ogni modo di annunciare l’Amore del Padre in modo che si viva da figli. Una Grande Missione! Quello che doniamo tramite internet è un grande bene. Lo vedo io stesso dalle risposte dopo le Omelie, ma ci vogliono tanti che sappiano pregare e riparare il male. Un compito che certamente Dio sostiene, se trova anime generose. Che lo Spirito Santo ispiri tante Anime Riparatrici. Che lo Spirito Santo illumini anche lei in questa necessaria Missione. Stiamo uniti nella Preghiera, sempre, che è la via che aiuta tanti. La benedico di cuore e coraggio. In comunione di propositi.

GIOVANNA: Carissima Suor Lina, grazie, lode e gloria a Dio! Innanzi tutto chiedo scusa per il mio silenzio anche se la penso sempre e la ricordo continuamente nelle mie preghiere. Le mie condizioni di salute non sono molto belle e non potendomi rendere utile agli altri, dedico la mia esistenza pregando per me e per tutti i nostri fratelli. L’Atto d’Amore a Dio nostro Padre e l’Eucarestia sono il sostentamento della mia anima, la forza e la speranza per gli anni che mi restano (il 3 Dicembre di quest’anno compirò 88 anni). Con Gesù e Maria gioisce l’anima mia e mi unisco al gruppo delle Anime Riparatrici per affrontare le prove che ci attendono, per il bene dell’ umanità. Grazie Suor Lina, per tutto il suo impegno, per il suo incoraggiamento, il suo buon esempio che ci guida. Grazie per la speranza e la gioia che infonde nei nostri cuori.

TINA: Ieri mattina ho ricevuto le immagini dell’Atto d’Amore, ho apprezzato molto la nuova ristampa, credo che sia più efficace e completa; ne ho data una copia al mio parroco Don Mimmo, mi ha detto che non conosceva questa preghiera, ma l’avrebbe letta con calma. Sono sicura che sarà contento di poterla diffondere perché ha fortemente voluto nella nostra Parrocchia che ogni sabato ci sia l'adorazione al Santissimo per tutta la giornata.

DONATELLA: È una festa per me starti accanto perché tu e tutto quel che fai profuma di Cristo, del Suo Amore che abbraccia tutti i Suoi figli. È una gioia anche vedere, conoscere quante belle persone partecipano e desiderano collaborare a questa opera, con i propri talenti. Così come dice Francesco (Anima Riparatrice): “Arriviamo a mani vuote e ce ne torniamo con le mani piene”.

ROSELLA: Tanti auguri per il tuo sito con traduzioni internazionali, complimenti! Ti affido sempre a Maria SS.ma di Lourdes che ti  porti al Signore Gesù, per la realizzazione del grido d'amore al Padre: "Mio Dio, Ti amo! Abbi pietà di noi e del mondo intero!" Tutto è stato dono del buon Dio:  a Lui tutti gli onori, le lodi e i ringraziamenti. Possa il Signore donare la Sua Provvidenza per il sito dell’Atto d’Amore  e per le altre necessità che l’opera di riparazione e altri impegni sociali richiedono in questa tua missione. Ti abbraccio nel Signore Gesù e chiediamo, in questa Settimana Santa, la conversione delle anime, come vuole Lui, morto in croce e risorto  per noi.

SUOR PIERANGELA: Sempre tanto cara suor Lina, in queste ultime parole di Mons. Romero che ti mando, ho pensato a te che non solo sai adorare, impetrare, espiare davanti al Tabernacolo, ma ti spendi perché crescano Anime Riparatrici nella Chiesa. Che opera grande! Che Dio ti benedica per tutto l’amore che procuri al Cuore di Dio, salvando e facendo salvare anime. Ti voglio bene.

MATILDE: Grazie carissima Suor Lina, accolgo sempre con gioia queste sue importanti riflessioni. Continuiamo a stare unite nella preghiera e nell'amore di quel Gesù, Nostro Re e Signore. Io mi abbandono a Lui per ogni cosa. Cercherò di ricordare nel mio animo ogni giorno la bellissima e potentissima preghiera dell'Atto d'Amore.

ANTONIETTA: Mi piace dirle che con la Preghiera dell’Atto d’Amore io ci vivo giorno e notte e appena posso la passo anche agli altri! A volte dico a me stessa: questo non è un semplice gruppo di preghiera, ma qualcosa di più, perché porta e forma alla riparazione. Mi fa vedere il cielo aperto e queste persone oranti con questo Grido d’Amore che chiede perdono e pietà per tutta l’umanità! In questa preghiera ritrovo me stessa, perché convinta che la vera preghiera è dare gloria a Dio, renderGli grazie e chiedere perdono per me e per tutti! Penso che sia molto importante non affannarsi a chiedere, ma essere quello che Lui attende da noi!

BEATRICE: La sua opera è grande e noi abbiamo bisogno di imparare molto dalla luce che lo Spirito le suggerisce, per entrare sempre di più nel cuore di Gesù.

FRANCESCO: Grazie, Suor Lina, per le cose belle che mi metti nel cuore. Prego continuamente il Signore con la mia povera e piccola preghiera, perché ci doni anime riparatrici come gli uccelli del cielo e suore e preti santi come granelli di sabbia che brillano al sole. Con il cuore ti auguro che la preghiera dell’Atto d’Amore fiorisca come il più bel giardino che esista al mondo, per dare più gioia al Signore e per amarci l’un l’altro come Lui ha amato noi. Ti voglio bene e ti porto nella mia preghiera.

SAC. PADRE GIUSEPPE MARIA: Preziosissima sorella, non posso esimermi dal ringraziarla per la sua costanza e commovente cura delle tristezze e inappetenza spirituale, che tanto rallenta la conversione alla quale ci trascina la santità di Papa Francesco. 

CRISTINA: Cara Suor Lina, prima di tutto grazie per le parole e per il tempo che ci dedica. Com’è bello offrire qualsiasi cosa agli altri, siano essi sconosciuti o parenti o conoscenti... com’è bello regalare le nostre idee agli altri... e come è bello pregare per il mondo vicino e lontano! Bello è cantare a Gesù: noi Ti ringraziamo per tanta dolcezza, la dolcezza che Lui ci chiede di dare al prossimo, una dolcezza gratuita e disinteressata.

SUORE CLAUSTRALI AGOSTINIANE DI BETLEMME: Carissima Sr. Lina, le scrivo per ringraziare lei e tutte le Anime Riparatrici per le preghiere fatte per Michele che, a quanto pare, per il momento tutto sta andando bene e con questa mia vorrei raccomandare delle intenzioni che mi stanno particolarmente a cuore. Affido lei e tutte le Anime Riparatrici al Signore Gesù affinché, per la potenza misteriosa del Suo Santissimo Nome, partecipiamo per la comunione del Corpo mistico, con l’Atto d’Amore e con la santità della nostra vita donata, veri “paletti” contro il male per il bene del mondo!

MARIO: Ciao, Suor Lina, ti mando un forte abbraccio nel Signore Gesù il Re della pace e della luce, ma soprattutto il Re della nostra storia. Non ci siamo più sentiti, ma penso sempre a questo grandioso amore che il Signore ti ha regalato, quello di pregare e far pregare contemporaneamente tanti altri fratelli! Grazie Suor Lina!

VESCOVO MONS. RIBOLDI: Cara suor Lina, ho letto con molto interesse quello che m’invii ed è significativo il tuo impegno di apostolato. Il Signore ti guidi e ti illumini, perché nella verità della vita tu possa sostenere i fratelli nella fede. Ti benedico di cuore.

TINA: Ho letto e meditato sulle riflessioni che mi hai proposto e le ho trovate molto edificanti per la mia vita spirituale. Ogni pomeriggio dedico del tempo alla preghiera e alla lettura di scritti di santi o di scrittori autorevoli da cui traggo gli spunti per la meditazione e la crescita interiore. Credo che le tue riflessioni saranno spesso oggetto delle mie meditazioni, perché mi hanno dato una forza ed uno slancio tali da farmi sentire subito in comunione con te. Vorrei sapere di più su com’é nato "l'Atto d'Amore" di cui mi hai già accennato al telefono. Quando riceverò gli opuscoletti della Preghiera dell’Atto d’Amore spargerò questi semi. "Siamo servi inutili", ma la potenza del Signore, attraverso dei piccoli strumenti quali siamo, farà germogliare grandi cose; come il granello di senape, che pur essendo piccolo, dà vita ad un grande albero. Il Signore ti benedica e continui a sostenerti nella tua missione!  

CATERINA: Come una manna caduta dal cielo ho ricevuto, in un momento particolare, le immagini della Preghiera dell’Atto d’Amore e le sue meditazioni. Avevo il morale un po’ giù e ho visto l'arrivo di questo pacco come un segno positivo. Grazie di cuore. Ho ricevuto da Dio la grazia di incontrarla nel mio cammino. Sento che mi sto arricchendo spiritualmente. Lei ha ricevuto dal Signore il dono di trasmettere, con la sua parola e le sue meditazioni, pace e conforto. Il suo linguaggio é semplice, ma fluido e profondo nello stesso tempo. Continuiamo a pregare e a riparare..

LILIANA: Carissima Suor Lina, nel tuo sito si naviga perfettamente. Lo Spirito Santo ha illuminato le menti! Il Progetto di Dio ha preso il largo con il vento in poppa. Lodiamo e ringraziamo il Signore! Grazie, Suor Lina, vera e docile serva del Signore!

DONATELLA: Già mi sento innamorare per la riparazione, perché  un calore ha invaso il mio cuore, questo mi fa capire che la riparazione è viva dentro di me. Certo mi devo lavorare, aprirmi meglio al soffio dello Spirito per viverla maggiormente.

ALESSANDRO: Carissima sorella Lina, ringrazio il Signore per aver creato questo gruppo, Progetto Anime Riparatrici. In questo gruppo ci sono anch’io e lei mi sostiene moralmente e mi guida in questa non facile via di lunga carcerazione. La ricordo nelle mie preghiere e l’abbraccio fraternamente, nella speranza che il 2014 sia un anno migliore per tutti. Con riconoscenza.

ADELAIDE: Grazie, Suor Lina, le tue meditazioni  fanno bene al cuore. Per “servire” al meglio la Chiesa e non sprecare i doni che il Signore mi ha dato, sto frequentando  un corso post laurea di giornalismo e editoria religiosa: lo offro a Dio e alla Madonna per essere sempre più strumento nelle loro mani. I pesi della vita non mancano, ma il Suo giogo è soave… 

ANGILELLA: Sono contenta della diffusione della preghiera dell’Atto d’Amore, che mi sembra tanto opportuna in questi tempi così sballati e violenti in tutto il mondo. Non c'è altro che rivolgersi alla Misericordia del Signore,  perché pare che il mondo ci scappi dalle mani, i valori sono cambiati o non esistono più, i giovani si allontanano, i piccoli nemmeno si avvicinano e le nostre chiese si vuotano sempre di più! La prego di tenere presente nella sua preghiera il mio povero Messico, in cui la violenza, la delinquenza e la corruzione, purtroppo, non diminuiscono. Cerco di avere fiducia, perché al timone della barca di Pietro c'è il Signore che non la lascerà affondare! Penso che questa preghiera, breve e sostanziosa, avrà un grande successo e sono contenta di aver contribuito nel mio piccolo per aiutare a diffonderla in spagnolo.

RENATO MARIA:  Carissima Suor Lina, che sollievo dalla lettura dei bellissimi scritti che ci hai donato. Le parole alleviano le nostre paure e curano le nostre ferite facendo sperare la pace interiore. 

ANTONELLA: Cara Suor Lina, ho letto la meditazione che mi ha mandato per la giornata dell'ammalato (Meditazione "Giornata dell'ammalato 2014"); come al solito, le sue meditazioni sono molto toccanti e arricchiscono lo spirito. Sono felice di averla incontrata nel mio cammino e confesso che la penso spesso; ripeto sempre la preghiera dell'Atto d'Amore e la coroncina della Divina Provvidenza da lei insegnata e con me anche le mie figlie.

CATERINA:  Carissima Suor Lina, la penso spesso e rileggo volentieri le sue belle riflessioni. Che il Signore la benedica e continui ad illuminarla, così anche noi, come un boomerang che ritorna, potremo essere illuminati e fare nostre le sue meditazioni. Nel pregare con l'Atto d'Amore mi è balenato un pensiero che le voglio comunicare: se noi tutte Anime Riparatrici, senza saperlo, per puro caso, recitassimo una dietro l'altra la preghiera dell’Atto d’Amore, formeremmo una lunga scala che arriverebbe direttamente al Cuore di Dio e tanto da far riversare la Sua infinita Misericordia su tutti gli uomini. 

MARIA:  Carissima Suor Lina, la penso spesso per il modo con cui riesce a trasmettere la gioia e la serenità agli altri, proprio come dovrebbe fare il cristiano. Il “Mio Dio, Ti amo! Abbi pietà di noi e del mondo intero!” è una piccola e grande preghiera che dovremmo fare nostra in ogni occasione, specialmente nel nostro tempo in cui c’è tanto bisogno di Misericordia. Lo Spirito Santo ci viene in aiuto sempre, se abbiamo Fede e se riusciamo a liberarci dalle nostre abitudini non buone.  Credo fortemente che la sofferenza e la preghiera del grande Papa Benedetto XVI stia dando i suoi frutti tramite Papa Francesco e spero che siano sempre più abbondanti. Questi frutti dobbiamo imparare a farli gustare anche a quelli che non li conoscono. Proprio come sa fare lei, dolcissima Suor Lina! Le auguro tanta benedizione da parte del Signore che è sempre vivo in mezzo a noi.

ANNA: Ciao, Suor Lina, ho letto con amore la tua lettera sulla giornata del malato (Meditazione "Giornata dell'ammalato 2014") e dopo  trentacinque anni di assistenza alla mia mamma mi chiedo se ho dato tutto quello che Gesù attendeva! Un po’ per volta, intanto che avanzava la sua malattia, anche per me aumentavano i problemi di salute e pur sentendo nel cuore che abbiamo dato tutto per essere presenti, ugualmente sorge l’interrogativo, perché i momenti di fatica erano tanti e non sempre si riusciva a conservare la serenità. Prego il Signore per quei momenti di fragilità umana e penso che lei oggi stia pregando per noi. Il vuoto che mia mamma ha lasciato è incolmabile e ti prego di pregare per noi. Grazie!

LILIANA: Grazie di cuore per la tua teditazione per la giornata del malato (Meditazione "Giornata dell'ammalato 2014"). La forte sofferenza spesso fa sprofondare l'uomo nell'abisso fino a farlo imprecare contro Dio. Nel letto d'ospedale, vicino a quello di mio padre ormai morente, incontrai un uomo che imprecava contro Dio perché aveva subito già un’amputazione di una gamba e si accingeva a sottoporsi alla seconda. Mi avvicinai e lo guardai con tenerezza senza parlare, mi chiese scusa per le sue imprecazioni ed io dissi che la dura prova della sofferenza lo portava a parlare così, ma senza la volontà di offendere il Creatore, che ama tanto ed è vicino. Il giorno seguente, mentre attraversavo il corridoio che portava alla stanza di mio padre, lo incontrai sulla barella e lui mi guardò e mi chiese di pregare per lui; così gli risposi che appena giunta in stanza avrei detto il Santo Rosario per lui e così tenni fede alla promessa. Lo rividi in tarda serata in cui mio padre morì, lui mi guardò e mi sorrise, come se volesse asciugare le mie lacrime. Ecco la potenza dell'Amore Misericordioso di Dio: la salvezza per chi gli chiede perdono, il sostegno per chi è nel dolore. Il dolore segnava in quel momento le nostre due vite e al tempo stesso eravamo uniti nel dolore di Gesù che ci teneva stretti sulla Sua Santa Croce.